Le Annegate

E anche vo’ che tu per certo credi che sotto l’acqua è gente che sospira

Inferno/VII/117-118

L’Inferno di Dante è un mondo di rilievi, laghi e fiumi.

Letè, secondo Dante nello canto XIV dell Inferno, è un fiume ai margini del Paradiso terrestre, dove le anime vanno a lavarsi alla ricerca del pentimento. Nella mitologia greca, le sue acque hanno la facoltà di far dimenticare il loro passato terrestre. È il fiume dell’oblio.

In I.Q. Project viene evocato sotto forma di una serie di 6 fotografie che rappresentano le anime che si abbandonano alle acque del fiume. L’ultima immagine di questa serie è a colori dando così idee di sollievo, consolazione, redenzione.